Al momento stai visualizzando Medico, pensionato e non in servizio? Il vaccino è prioritario anche per te.
Il post del medico Franco Rotelli
  • Categoria dell'articolo:News
  • Autore dell'articolo:
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Medico, pensionato e non in servizio? Il vaccino è prioritario anche per te.

Ha destato più di qualche malumore, in questi giorni, la dichiarazione via social dello psichiatra Franco Rotelli. Medico classe ’42, triestino d’adozione, in passato tra i collaboratori di Basaglia, già direttore generale dell’azienda sanitaria di Trieste e consigliere regionale per il Pd.

Il “post” (che leggete qui sopra) prende il via dalla notizia di aver ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid, per poi lanciarsi nel semplice conteggio dei ritmi di vaccinazione: “30 persone all’ora. Mettiamo pure dodici ore al giorno: fa 360 al giorno – scrive lo psichiatra – Trieste deve fare almeno 300 mila iniezioni (due a testa per centocinquantamila almeno). E quindi se facesse mille iniezioni al giorno ci vorrebbe quasi un anno, facendo come adesso quasi tre. Si sa? Forse si forse no, ma nessuno ci dice nulla”.

Un conto che tutti noi abbiamo fatto in queste settimane, ma nulla ha a che vedere con l’orizzonte promesso dalla politica romana. Ovvero, aumenteranno le dosi disponibili e anche il personale impegnato altrimenti davvero questi conti a disposizione di ogni cittadino rischiano di essere calzanti.

Ma a dire il vero, quello che ha colpito ancor più del mero dato statistico è un altro aspetto. Un semplice quesito: a che titolo Franco Rotelli è stato vaccinato? Ripeto: medico, in pensione e già politico. E vai che si scatena la dietrologia. Ma una semplice verifica ci ha portato a scoprire che il piano nazionale prevede che abbiano priorità in questa fase anche i camici bianchi in pensione.

Questo, anche se all’apparenza nei dispositivi di Governo non se ne fa menzione e della prima fase si dice: “Operatori sanitari e sociosanitari “in prima linea”, sia pubblici che privati accreditati”.

Nulla ce ne voglia lo psichiatra Rotelli, ma questa vicenda ci ha aiutato a capire un tassello in più del piano Arcuri. Cioè TUTTI I MEDICI, ANCHE SE PENSIONATI E NON RICHIAMATI PER QUESTA EMERGENZA, vengono vaccinati. Lo dicono le linee guida. Sei pensionato, a casa e non in prima linea? Il vaccino è per te. Svelato l’arcano, folle o condivisibile, ma tant’è.

Lascia un commento