Al momento stai visualizzando Porro critica l’informazione di Trieste: oggi la fa fuori dalla zuppa
La locandina del Piccolo nel post di Porro
  • Categoria dell'articolo:News
  • Autore dell'articolo:
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Porro critica l’informazione di Trieste: oggi la fa fuori dalla zuppa

È una giornata di sole come tante altre sul pianeta Informazione, un mondo dove la comunicazione fortifica i rapporti. Una colonia di abitanti del pianeta, chiamati giornalisti, hanno sviluppato particolari sensi come la curiosità, il desiderio di conoscenza, la capacità di ascoltare e di condividere i saperi acquisiti.

Così come spesso accade, un gruppo di giornalisti si sono dati appuntamento al solito locale oggi affollato e quasi al completo. Ma facendosi largo tra i tavolini del giardino, notano che uno si sta liberando e salutando cortesemente chi si allontana, si siedono e ordinano il caffè.

Concentrati nella loro conversazione, mescolano energicamente lo zucchero messo nel caffè ma ad un tratto vengono distratti da un ombra che improvvisamente oscura il caldo sole. Non è un temporale ma un’astronave. Non sono sorpresi tanto dall’astronave, prima o poi sarebbe arrivato un “extrainformestre”, ma piuttosto dal fatto che nei film di fantascienza le astronavi sono enormi e mosse da tecnologie avanzate e sconosciute.

Questa invece no, è piccola, rumorosa e sembra alimentata da un’energia simile ai primitivi motori termici a pressione. Arrivata sopra le loro teste, da quell’astronave esce una scaletta dalla quale plana un “extrainformestre” dalle sembianze identiche ai giornalisti (ricordo che sono gli abitanti di Informazione).

Terminata la discesa, l’extrainformestre sistemandoci il ciuffo di capelli, si rivolge ai presenti declamando solennemente la frase: “Sarete tutti assimilati, ogni tentativo di resistenza sarà inutile, verrete tutti assimilati ai BLOG”.

I numerosi giornalisti presenti incominciano a guardarsi l’un l’altro. Non è certo paura quella che provano ma piuttosto curiosità (ricordate? È uno dei sensi dei giornalisti…).

Uno di loro si decide e rivolgendosi all’extrainformestre, con fare perplesso alla Verdone dice : “ IN CHE SENSO?”…

Una storia breve che traduce in parole la sensazione provata vedendo il post di Nicola Porro di oggi venerdì 2 aprile con il quale, sui Social, commenta l’immagine della locandina de IL PICCOLO di Trieste. Giornale locale che oggi promuove l’omaggio della guida ai divieti di Pasqua.q

Il post dice: “Come si è ridotto il giornalismo italiano dai whs di Walter al giornale unico del virus. Della serie ti informo quale libertà ti hanno tolto”.

A meno che non abbia voluto caratterizzare i whs di Walter , l’acronimo corretto per identificare le mitiche videocassette è VHS ossia Video Home System. Detto ciò, non comprendo quale sia il senso o il fine che può avere questo post scritto da un giornalista iscritto all’ordine e che va contro il giornalismo. O meglio, che irride un normale servizio pubblico di piccole nozioni utili ai lettori perchè immediatamente fruibili nel loro intento di contribuire alchimia delle passeggiate sicure, in tempi di zona rossa evidenti.

Il fine è quello di desiderare un giornalismo migliore? Sono con lui ma non certo perché la locandina de Il Piccolo ne sia l’ovvia ed evidente rappresentazione. Informa, dà concetti utili a una popolazione di certo esasperata ma che ha come primo obiettivo ancor prima dell’evitare il contagio, ha quello di scansare le multe!

Forse nella foga urlatrice di una diretta contestazione, dimentica l’essenza di trasmettere nozioni utili e di rilevanza per un pubblico attento a quel che lo circonda. Insomma, notizie e non commenti. Quasi l’avesse oggi fatta…fuori dalla Zuppa, l’apprezzato Porro.

Non è piuttosto che il post pubblicato sia di supporto ad una campagna contro la dittatura sanitaria, contro quei governi che hanno instaurato il clima di paura? Stimo Nicola Porro, lo seguo ed è così che ho notato ultimamente da parte sua, una forte
caratterizzazione in tal senso.

Come esempio richiamo il video di Giancristiano Desiderio del 31 marzo 2021 caricato sul suo sito. Sia ben inteso che a mio avviso il post di Nicola Porro non è censurabile. Lascia invece perplessi il messaggio che filtra da uno stimato giornalista, probabilmente
Aperturista, che non apprezza gli omaggi dei giornali.

Lascia un commento