Nel Parco del Mare la resilienza della città di Trieste
Un momento della diretta di Telequattro

Nel Parco del Mare la resilienza della città di Trieste

Trieste, 20 novembre 2020, Camera di Commercio – Parigi, 16 dicembre 2004, Palais des Congrès. Le date non sono casuali, sedici anni fa nella lunga e buia serata francese dove Trieste si dovette arrendere alla vittoria di Saragozza che si aggiudicò l’Expo del 2008, il Presidente della Camera di Commercio di Trieste, Antonio Paoletti non nascose certo la delusione per un’impresa che sembrava possibile ed in cui credeva tutta la città, ma non si fece prendere dallo sconforto ed ai microfoni di Telequattro accese subito una luce e indicò un nuovo obiettivo dichiarando: “Trieste non ha vinto l’Expo, ma stiamo già lavorando al progetto di un grande Acquario per garantire un attrattore a Trieste che sarà capace di farci crescere sul piano turistico ed economico”.

A Parigi il 16 dicembre 2004 Trieste presentava per la prima volta il Parco del Mare, diventato un progetto il 20 novembre del 2020.

Telequattro, come è nel suo DNA, documentò tutta la cavalcata Expo organizzando una difficile, impegnativa e costosa trasferta a Parigi di uomini e mezzi per garantire alla città di vivere in diretta la finalissima per l’aggiudicazione dell’Expo 2008. Sedici anni sul piano dello sviluppo tecnologico per i mezzi di informazione sono un’eternità e se oggi basta un click per collegarsi con il mondo, nel 2004 si fece arrivare in Francia il camioncino regia, i tecnici sistemarono più di 6 chilometri di cavi e molte telecamere, ed i satelliti per l’invio del segnale costavano tantissimo. In Piazza Unità, intanto, era stato allestito un maxi schermo per far godere lo spettacolo a migliaia di persone, con la speranza di stappare un buon prosecco.

Purtroppo i tappi delle bottiglie non saltarono, non vinse Trieste ma Saragozza con una bella proposta legata al nostro elemento naturale “L’acqua e lo sviluppo sostenibile”…

Trieste non perse tempo a leccarsi le ferite e si strinse subito, sia a livello cittadino che istituzionale, attorno al progetto lanciato dalla Camera di Commercio del Parco del Mare.

Lasciando alle testate giornalistiche ripercorre le successive dinamiche politiche, burocratiche e logistiche che si sono susseguite ed hanno fatto passare sedici anni prima di arrivare al progetto odierno del Parco del Mare, mi faceva piacere ricordare questo episodio che ebbi l’opportunità, insieme al già direttore Roberto Morelli, al collega Paolo Pichierri ed a tutta la Redazione di Telequattro di raccontare e documentare in diretta da Parigi. Un’esperienza molto intensa che evidenziò  la forza di resilienza della città di Trieste capace di superare un momento buio, facendo sintesi su un nuovo obiettivo comune su cui lavorare.

di Vittorio Sgueglia della Marra

Lascia un commento