Altri 70 migranti a Trieste dalla Slovenia: e i rischi terrorismo?
I profughi che lavarono i panni al Molo Audace

Altri 70 migranti a Trieste dalla Slovenia: e i rischi terrorismo?

Continua imperterrita l’infiltrazione di migranti tramite la rotta balcanica in FVG e sul territorio nazionale. Nel week end appena trascorso, in piena emergenza Coronavirus, si sono rintracciati una settantina di migranti provenienti dalla Slovenia e sconfinati in Italia nella zona di Basovizza.
Una situazione ormai divenuta consueta nel nostro territorio, ma che continua a preoccupare per la mancanza di attenzione verso questa problematica da parte del Governo che non sa decidere, oltre a promettere continuamente e non mantenere, di inviare nuovo personale e mezzi idonei per risolvere il problema.
Se tutto ciò non fosse già grave così, ora si insinuano le preoccupazioni sulle possibilità che anche da questa rotta migratoria vi si possano infiltrare elementi terroristici pericolosi per il nostro paese e per l’Europa tutta, Francia e Austria docet.
Chiediamo pertanto, nuovamente, un fermo intervento del Ministro degli Esteri e del Ministro dell’Interno per impegnare i vicini sloveni a una maggiore attenzione al fenomeno e al nostro Ministro di intervenire con uomini e mezzi da destinare a questa provincia.
Non vorremo piangere ancora vittime innocenti per l’inerzia del nostro paese.
Edoardo Alessio, Segretario Fsp Polizia Trieste

Lascia un commento