Al momento stai visualizzando Ci mancava solo Emanuele Filiberto in politica
Emanuele Filiberto
  • Categoria dell'articolo:News
  • Autore dell'articolo:
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Ci mancava solo Emanuele Filiberto in politica

Patrioti, leghisti, azzurri, democratici, grillini e ora…anche i Regali. Anzi, i regalini.

Ci mancava Emanuele Filiberto. Dai sovranisti al sovrano mancato; che a dire il vero non si è presentato a bordo di un destriero bianco, ma in diretta Web, anzi Webinar come si dice oggi ai tempi di questo reame da Quarta Repubblica, quella del Post-Covid.

Eppure dai, ammettiamolo, il principe sta simpatico a tutti. Colto, educato, esiliato, di bell’aspetto, e scherzoso. Perlomeno finalmente avremmo in politica qualcuno che non sbaglia congiuntivi con congiunti e almeno un pò di storia (la sua) è costretto a conoscerla.

Sul padre magari qualcosa di più c’è da dire, ma che il Peter Pan di Casa Savoia si impegni per il paese che ama è cosa gradita. Certo ci piacerebbe sapere se “Realtà Italia”, è per la Repubblica o la Monarchia, ma in fondo riteniamo archiviato il dibattito

Il partito dei “regalini” così irrompe nell’estate noiosa di un’Italia mal Mes, così per stroncare magari la monarchia assoluta da Dpcm. “Basta con la politica dei selfie con la bandiera. Servono piani concreti per l’Italia che così, a ripartire non ce la fa. E cosa han fatto i politici, mentre tutti gli altri in Europa hanno prodotto soluzioni vere?”, dice al Corriere della Sera nel giorno in cui inaugura il suo movimento che è un’associazione, e forse un partito. Chissà.

Attento a chi soffre e alle generazioni future. Punta tutto sulle energie migliori e i giovani. Così dalla sua Casa Savoia che è una casa di Montecarlo lui, che non è più in esilio, pensa alla Casa Italia. “Non è questo il tempo della polemica”, dice il Principe che guardava l’Italia da lontano. E continua, a quanto pare. Forse spera, il principe, di rubare lo scettro a un conte.

Ma ha ragione sul fatto che siamo il paese più bello del Mondo, “un meraviglioso museo a cielo aperto che dobbiamo conservare e amare”. Meraviglia Italia, certo. Poi però leggi di chi si circonda per questa prima uscita pubblica, autentici gioielli della Corona: dall’imprenditore Cucinelli alla Stefania Petyx (l’inviata di Striscia con impermeabile giallo e bassotto), dallo chef Oldani a Piero Rondolino Inventore di Riso Aquerello. Insomma sembra il Renzi dei tempi migliori, pronto a beatificare santoni del “tutto sapere” modello Oscar Farinetti.

Forza Principe, comunque la nostra simpatia è tutta per lei. Almeno ci prova e decisamente alza il livello.

Lascia un commento