• Categoria dell'articolo:News
  • Autore dell'articolo:
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

“Vanno cacciati”, Fedriga durissimo dopo la rivolta dei migranti

E’ furioso il Presidente della Regione Fvg Massimiliano Fedriga dopo la rivolta all’interno della caserma Cavarzerani di Udine, zona rossa e dove i migranti sono in quarantena per la scoperta di alcuni casi di Coronavirus.

Hanno dato fuoco a materassi e cassonetti, urlato minacce e lanciato sassi contro i mezzi della Protezione Civile, riferisce il presidente della regione. “Se ne devono andare subito, senza discutere e perdendo ogni possibilità di accoglienza”. Fuori dal paese, “rispedirli da dove vengono” dice Fedriga citando i sacrifici enormi fatti dai cittadini durante il lockdown a dispetto di queste manifestazioni da parte degli stranieri.

“Bisogna usare il pugno di ferro – aggiunge Fedriga – basta compromessi, chi non rispetta le norme, in questo paese non può stare”.

Lascia un commento